E’ morto anche il terzo operaio investito da un’esplosione avvenuta il 12 settembre in un silos industriale a Lamezia Terme. Si chiamava Enrico Amati, di 47 anni. Viveva a Sinalunga (Siena).

Le altre due vittime, morte subito dopo l’incidente erano Daniele Gasbarrone (Latina) e Alessandro Panella di Velletri (Roma), entrambi di 32 anni.

I tre operai stavano eseguendo dei lavori di manutenzione, delle saldature, all’interno dell’impianto della Ilsap Biopro, azienda che opera nella raffinazione dei derivati del petrolio. Ad un certo punto si è sentita l’esplosione ed una grande fiammata si è liberata nell’aria, investendo in pieno i tre lavoratori. Le ustioni sono state fatali.