Continua il caldo record in Italia con picchi da bollino rosso del Ministero della Salute in arrivo nella giornata di domani per ben 26 città, con temperature percepite superiori ai 40 gradi in diversi Comuni. E la morsa del caldo non abbonderà il bel Paese prima di 8-10 giorni per colpa dell’anticiclone africano che risale verso il Mediterraneo.

Ricordiamo che il bollino rosso segnala da parte del Ministero della Salute condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di tutta la popolazione, oltre che delle fasce a rischio come anziani, bambini e persone affette da malattie croniche.

Da sottolineare che le temperature sono superiori alla media del periodo non solo il giorno ma anche di notte, con temperature superiori ai 23 gradi.

Tanto per fare un esempio in Sardegna, a Capo San Lorenzo, sono 50 i gradi percepiti, a Napoli 49, ma sono numerose le località che sono nelle stesse condizioni. Tra le regioni più colpite lʼEmilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia e il Lazio. A fare eccezione praticamente c’è solo Genova, con bollino giallo del Ministero della Salute.

Si tratta della quinta ondata di caldo in Italia in questa estate. La nuova morsa del caldo africano ha già visto coinvolte nella giornata di martedì le città di Roma, Frosinone, Pescara e Campobasso; oggi l’ondata di caldo assegna il bollino rosso anche a Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Firenze, Latina, Milano, Napoli, Perugia, Rieti e Viterbo.

Sul sito del Ministero della Salute sono disponibili oltre gli aggiornamenti sull’ondata di caldo anche utili consigli per affrontarla.