Ancora qualche ora e prenderà il via il Pitti targato 2013.

Tanti gli appuntamenti imperdibili, come quello con Eton.

La maison svedese presenterà proprio in questa occasione la sua DNA Collection, una capsule di camicie dedicate ai fondatori del marchio.

Sono infatti di David e Annie Pettersson, i due giovani sposi che alla fine degli anni 20 diedero vita a un modo nuovo di intendere la camicia di qualità da uomo, le iniziali che decorano i diversi modelli.

Il risultato del loro lavoro è addosso agli uomini più eleganti del mondo da anni: capi dai tagli e materiali perfetti, capaci di unire tradizione e innovazione.

“Per noi di Eton questa collezione è qualcosa di più di una normale linea: rappresenta, infatti, un omaggio agli ideali e agli attenti standard che hanno condotto la nostra azienda, nel tempo, verso l’incredibile successo odierno. L’attenzione nei confronti dei dettagli, l’impegno nell’utilizzo di materiali pregiati e il design impeccabile: queste sono le regole che caratterizzavano la vita e il lavoro di David e Annie Pettersson, che sono anche i miei nonni, e sono le stesse che Eton applica ancora oggi”: queste le parole di Hans Davidson, oggi a capo del brand.

Così questa volta il nostro caro made in Italy cede il posto a camicie confezionate a Gånghester, in Svezia, dove ebbe inizio la storia della maison 85 anni fa.

Scoprire la DNA Collection significa anche anticipare la moda del prossimo inverno: i diversi modelli pregiati e creativi faranno infatti parte della collezione a/i 2013 firmata Eton.

Ancora qualche dubbio?

Dettagli come bottoni in madreperla lavorati a mano ve li toglieranno.

Un primo nome da segnare di Pitti 2013? Eton e la sua DNA Collection!