Eva Braun, la moglie di Adolf Hitler, sposata dal Fuhrer il giorno prima del suicidio di coppia nel bunker di Berlino, avrebbe avuto origine ebraica.

E’ quanto emerge dalle analisi del Dna effettuate su una spazzola per capelli trovata nella casa di Berghof , residenza di Hitler in Baviera dove la Braun trascorse la maggior parte del suo tempo durante la Seconda Guerra Mondiale, e rivelato da un documentario “The dead famous DNA” della rete britannica Channel 4.

Sui capelli, i ricercatori hanno identificato una sequenza specifica di Dna “fortemente associata” agli ebrei askenaziti.

Per confermare l’incredibile ipotesi, si dovrebbe ora paragonare il Dna della Braun a quello delle due sue discendenti ancora vive. Fino a oggi, però, hanno tutte rifiutato di sottoporsi al test.