E’ scoppiato un vero e proprio caso diplomatico attorno all’approdo a Milano (LEGGI QUI LA BATTAGLIA DI SGARBI E SGARBI), in occasione di Expo 2015, dei Bronzi di Riace. In un primo momento erano arrivate le parole di Vittorio Sgarbi (LEGGI TUTTO QUI PER SCOPRIRE COS’ERA SUCCESSO) che anticipava l’approdo in terra meneghina dei due rarissimi esemplari: “I Bronzi saranno esposti a Milano”, aveva annunciato Vittorio Sgarbi in una nota diffusa dal suo ufficio stampa. La news arrivava al termine di un colloquio con l’assessore alla Cultura della Regione Calabria, Mario Caligiuri. Ora, però, arrivano solo smentite.

Lo stesso assessore Caligiuri, a stretto giro di posta, ha riferito: “Non ho mai fatto alcuna dichiarazione sugli eventuali trasferimenti dei Bronzi di Riace. E’ una bufala di fine estate”. Sgarbi aveva annunciato che l’assessore calabrese aveva già avviato le pratiche. Evidentemente c’è qualcosa che non torna: la guerra mediatica è solo all’inizio.

Bronzi di Riace Reggio Calabria: ritardi vergognosi nel restauro, l’Unesco ci bacchetta