Tutto pronto, o quasi, per Expo Milano 2015. Sta sera la cerimonia di inaugurazione in piazza Duomo, con  l’esibizione di Andrea Bocelli e domani, venerdì primo maggio, l’apertura ufficiale del Sito Espositivo.

Ecco allora le dieci cose che devi sapere sull’Esposizione Universale di Milano

  1. COS’È L’EXPO: L’Esposizione Universale è una manifestazione di natura non commerciale, mirata a creare una piattaforma per il dialogo internazionale tra cittadini, Paesi e istituzioni intorno a un tema d’attualità e di interesse universale. La manifestazione si tiene ogni cinque anni e segue le regole del Bureau of International Expositions, l’organismo internazionale che ha il compito di sovrintendere e regolamentare il calendario, la campagna di candidatura, la selezione e l’organizzazione delle Esposizioni Universali e Internazionali.
  2. Nutrire il pianeta, energia per la vita” è il tema scelto per Expo 2015; il filo logico che attraverserà tutti gli eventi, sia all’interno che all’esterno del Sito Espositivo. L’Esposizione Universale si concentrerà dunque su tecnologie, innovazioni, culture, tradizioni e creatività legati al settore dell’alimentazione e del cibo, focalizzandosi sull’asse principale del diritto ad un’alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutti gli abitanti della Terra.
  3. A Expo Milano 2015 partecipano ufficialmente 145 Paesi, chiamati, partendo dalla propria cultura e dalle proprie tradizioni, a interrogarsi e a proporre soluzioni rispetto alle grandi sfide legate alle tematiche alimentari. Vi prenderanno inoltre parte 3 organizzazioni sovranazionali (Onu, Ue, Comunita’ Caraibica) e 13 organizzazioni civili, da Save the Children al Wwf, da Action Aid alla Caritas.
  4. DOVE E QUANDO: L’esposizione universale aprirà domani, 1 maggio 2015, alle ore 10:00. Sarà possibile visitarla tutti i giorni, dal 1 maggio al 31 ottobre, dal lunedì alla domenica, dalle 10:00 alle 23:00. Il Sito Espositivo di Expo Milano è situato nel settore nord-ovest della città, occupando, con circa un milione e 100mila metri quadrati, parte del territorio delle città di Pero e Rho.
  5. BIGLIETTI: il modo più semplice per acquistare il biglietto d’ingresso per l’Esposizione Universale è attraverso la sezione dedicata sul sito ufficiale. Qui troverete descritte tutte le tipologie e formule speciali (pacchetti famiglia, riduzioni over 65,…) oltre alle risposte alle domande più frequenti e al listino prezzi dettagliato. I biglietti possono essere anche acquistati presso Expo Gate (Piazza Cairoli, Milano) o i Rivenditori Autorizzati. IMPORTANTE: Se acquisti un biglietto a data aperta, appena stabilito il giorno in cui vorrai effettuare la visita, ricordati di “riservare” il tuo posto. L’accesso all’esposizione sarà infatti limitato, per questioni di sicurezza, a 250.000 persone al giorno. Per non rischiare, convalida il tuo biglietto nella sezione MyExpo! Una volta confermata la data, non sarà però più possibile modificarla. Per chi non avrà prenotato l’ingresso, l’accesso sarà consentito in base alla disponibilità di spazio.
  6. MAPPA: per organizzare al meglio la visita, è possibile scaricare la cartina ufficiale del sito espositivo.
  7. SOCIAL: sui principali Social Network sono presenti le pagine e gli account ufficiali di Expo 2015. #Expo2015 è l’hashtag ufficiale per seguire le conversazioni e rimanere sempre aggiornato sugli eventi.
  8. LE APP: Expo 2015 Official App permette di ricevere aggiornamenti sugli eventi legati ai temi dell’Esposizione Universale, oltre ad offrire l’opportunità di esplorare la mappa del Sito Espositivo  e di approfondire i contenuti tematici attraverso le gallerie di immagini dei Padiglioni. E’ possibile scaricarla gratuitamente su tablet e smartphone attraverso l’Apple Store e Google Play.
  9. EXPO A MISURA DI BAMBINO: “Children Park” è stato appositamente pensato per i più piccoli; si tratta di un’area di gioco e scoperta che prevede percorsi esperienziali, attività e situazioni stimolanti. Il concept, intitolato Ring around the planet, Ring around the future, rimanda alla metafora del girotondo come gesto che abbraccia il Pianeta.
  10. CARTA DI MILANO: il lascito di Expo alla sua città ospitante, sarà La Carta di Milano, una sorta di Protocollo di Kyoto per il cibo, che tutti i cittadini potranno sottoscrivere contribuendo alla definizione di precise responsabilità dei singoli, delle imprese e delle associazioni. Il documento sarà arricchito nel corso dei mesi, per arrivare alla consegna ufficiale nell’ottobre prossimo, quando il segretario generale dell’ONU farà tappa a Milano.