In occasione di Expo 2015, dal 27 febbraio al 21 giugno, il Complesso del Vittoriano ospita “Giorgio Morandi 1890-1964”, mostra che intende documentare la vicenda artistica del pittore bolognese attraverso opere di grande rilevanza, provenienti da importanti istituzioni pubbliche e prestigiose collezioni private.

Curata da Maria Cristina Bandera, specialista di Morandi cui si devono le ultime grandi mostre internazionali (Metropolitan Museum; MAMbo; Museo d’Arte di Lugano e Bozar), la rassegna porterà a Roma un centinaio di dipinti ad olio, accanto ai quali, riunite in un percorso di lettura critica, saranno esposte opere incisorie, acquerelli e disegni. La mostra, organizzata in ordine cronologico e tematico, intende infatti ripercorrere l’intero percorso artistico compiuto da Morandi, includendo così differenti tecniche, tra le quali quella incisoria, intrapresa dall’artista sin da giovanissimo e che gli valse il riconoscimento internazionale del Gran Premio per l’Incisione alla Biennale di San Paolo in Brasile del 1953. Le incisioni saranno eccezionalmente affiancate dalle rispettive matrici in rame provenienti dall’Istituto Nazionale per la Grafica, abitualmente non esposte al pubblico per ragioni conservative.

 Il percorso espositivo accoglierà dunque i visitatori con le opere appartenenti al primo periodo, tipicamente influenzate dalle avanguardie e dalla tradizione italiana, per giungere a quelle degli ultimi anni, caratterizzate da una progressiva rarefazione e pervase da un’inquietudine tutta moderna. A  40 anni dalla mostra curata da Cesare Brandi ed ospitata alla Galleria Nazionale di Arte Moderna, la rassegna offerta dal Complesso del Vittoriano, con oltre 150 opere, inclusi capolavori meno noti al grande pubblico ed eccezionalmente concessi in prestito , si configura così come la più completa esposizione dedicata al Maestro bolognese negli ultimi vent’anni. Grande protagonista della pittura italiana del Novecento, Morandi è anche considerato tra i maggiori incisori mondiali del secolo. Celebri le sue nature morte olio su tela, dove la luce rappresenta il fondamento delle sue opere.

Orari: dal lunedì al giovedì 9.30 –19.30; venerdì e sabato 9.30 – 22.00; domenica 9.30 – 20.30

Biglietto: intero: € 12,00; ridotto: € 9,00