Presentato in Quirinale il Padiglione Italia per il tanto atteso Expo 2015. La mostra di presentazione ruota attorno al plastico in scala 1:50 del Padiglione Italia, ed è in linea con il tema dell’Expo: “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”.

Infatti le sue forme che richiamano una foresta urbana, nascono da una concezione di spazio naturale che conserva al suo interno tutta l’energia pulsante , rappresentata dalla vitalità di un evento di portata mondiale.

I vincitori del concorso della casa italiana presente all”Expo meneghinoo son lo studio Nemesi Partners S.r.l. di Roma insieme a Proger S.p.A di Pescara e BMS di Milano, superando l’agguerrita concorrenza di oltre 60 differenti studi di progettazione provenienti da tutto il mondo.

L’edificio, che sarà realizzato entro il Marzo 2015, avrà un costo di 44 milioni di euro, oltre i 14 milioni di euro necessari per la copertura, che una volta terminato avrà le impattanti sembianze di un vero e proprio albero

Secondo Michele Molè, dello studio Nemesi Partners, l’edificio ricorda il fare architettura italiano del manierismo e di età barocca, che si legge chiaramente nella cura delle facciate decorate e scenografiche, che ha tanto portato al successo il passato architettonico italiano.

Il modello del Padiglione Italia, vede nel Quirinale sono il principio di un tour che toccherà successivamente Bruxelles e Venezia.

Expo 2015 aprirà i battenti il 1° Maggio 2015 per terminare il 30 Ottobre 2015, con una presenza record di ben 138 paesi, contro i “soli” 130 inizialmente previsti.