Qualche giorno fa il commissario di Expo, Giuseppe Sala, aveva lanciato la proposta di tenere aperto il polo espositivo fino alle ore 24, posticipando così la chiusura di un’ora (attualmente l’esposizione universale si può visitare fino alle ore 23). Ebbene, nonostante la proposta non sia stata ancora formalizzata, a quanto pare non sarebbe stata accolta con favore dal primo cittadino di Milano, il sindaco Giuliano Pisapia.

Expo aperto fino a mezzanotte: perché Pisapia dice no

Sala si è già detto pronto a non mollare ma Pisapia ha elencato una serie di problemi che potrebbero nascere dalla posticipazione della chiusura di Expo a mezzanotte. Il primo cittadino di Milano si è detto assolutamente convinto che al momento non vi siano i presupposti per poter concretizzare la proposta. Pisapia si è detto contrario perché: “non voglio che ci siano persone che escono dal sito e non trovano modo di tornare a Milano” ma anche perché vi sarebbero problemi con il servizio di pulizia del polo espositivo, con i locali di Milano che risentirebbero della “concorrenza” di Expo.

Il sindaco del capoluogo lombardo non ha però chiuso tutte le porte. Pisapia ha dichiarato che la decisione di tenere aperto Expo fino a mezzanotte deve essere presa insieme a tutte le parti coinvolte, nessuna esclusa. Il problema principale sembra essere quello del deflusso dei visitatori, che potrebbero concentrarsi tutti sull’ultimo treno della metropolitana in partenza. Chiudere Expo a mezzanotte significherebbe avere a disposizione l’ultimo treno alle 24:10 dal lunedì al giovedì e alle 24:40 nel weekend.

Expo aperto fino a mezzanotte: Sala non demorde

Il commissario di Expo non ha però alcuna intenzione di arrendersi e si dice pronto a portare avanti quella che è stata presentata come un’esigenza mostrata dai visitatori e anche dai Paesi presenti all’esposizione universale. E se Comune di Milano e Atm (l’azienda del trasporto pubblico milanese) non hanno apprezzato la proposta, Sala è altresì convinto che l’idea non possa essere liquidata senza essere stata prima studiata e analizzata nel dettaglio. Tra i pochi ad aver appoggiato la proposta, sembra vi sia il governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni, secondo cui chiudere Expo a mezzanotte non sarebbe poi così male, visto il successo ottenuto dall’esposizione nel corso dei suoi primi giorni di debutto.