Altri guai per Fabrizio Corona: il fotografo dei vip ha fatto perdere le proprie tracce dopo l’ordine di arresto nei suoi confronti emesso dalla procura generale di Torino.

La Cassazione, infatti, ha reso definitiva la sentenza emessa dalla Corte di Appello di Torino, il 6 gennaio 2012, nel processo nel quale l’ex titolare dell’agenzia ‘Corona’s’ – fallita – era stato condannato a cinque anni di reclusione per estorsione aggravata e trattamento illecito dei dati personali ai danni di David Trezeguet. Oltre alla pena, l’ex fidanzato di Belen Rodriguez deve pagare mille euro di multa ed è stato interdetto avita dai pubblici uffici.

Il re dei paparazzi (foto by InfoPhoto) è ricercato da ieri pomeriggio dalla polizia di Milano che lo insegue da quando si è infilato in una palestra inzona corso Como. Un barista di un esercizio di via De Cristoforis riferisce di avergli servito un caffé in mattinata. Poi gli agenti hanno setacciato invano tre dei suoi abituali indirizzi, per notificargli il provvedimento di carcerazione.

L’uomo da ottobre è in affidamento in prova ai servizi sociali per scontare un precedente cumulo di pene che ammontano a due anni e otto mesi. Probabile che Corona si costituisca in serata con il suo legale. Nessun commento dai suoi dipendenti: “Ci hanno detto di non parlare con i giornalisti” mentre i suoi vicini tirano un sospiro di sollievo: “Speriamo lo arrestino presto, faceva solo casino”.