Corona non perdona, diceva un tempo. Adesso a non perdonarlo potrebbe essere il Tribunale di sorveglianza di Milano che non ha gradito le ultime “uscite” dell’ex paparazzo dei vip Fabrizio Corona. Il weekend di passione con la nuova fidanzata Silvia Provvedi costerà caro a Corona: “una vacanza non autorizzata” la definiscono i giudici di Milano che hanno stabilito che l’ex fotografo non potrà “abbandonare il territorio della Lombardia e non potrà compiere viaggi all’estero”. Una punizione esemplare per Corona che adesso subirà una limitazione nei suoi spostamenti.

Ecco perché Corona è stato punito

Sulla base degli ultimi spostamenti di Corona, che godeva di un’ampia libertà di movimento, in linea di massima per motivi di lavoro, i giudici, su richiesta della Procura, hanno deciso una rettifica delle prescrizioni a suo carico imponendogli di non poter più lasciare la Lombardia. Corona, insomma, non avrebbe avuto un comportamento esemplare, avrebbe fatto ciò che voleva, andando persino in vacanza, senza chiedere le dovute autorizzazioni ai giudici.

Punito per le immagini hot

Le immagini “hot” con la cantante Silvia Provvedi hanno fatto infuriare i giudici che hanno definito la sua una “condotta non adeguata” al percorso che avrebbe dovuto seguire per scontare la pena residua. Non sarebbe stato concesso alcun “intervallo di vacanza” a Fabrizio Corona che, di fatto, non potrà diffondere né immagini né potrà parlare in pubblico dei processi che lo vedono coinvolto. Una limitazione anche alla sua libertà d’espressione, dunque.

Chi è Fabrizio Corona

Fabrizio Corona, classe 1974, originario di Catania, è stata accusato di estorsioni ai danni di diversi personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport, nell’indagine scandalo “Vallettopoli”, per le quali la Corte suprema di Cassazione lo ha condannato a 13 anni 2 mesi di reclusione. L’ex paparazzo dei vip, da giugno 2015, è stato affidato in prova ai servizi sociali presso la comunità Exodus di Antonio Mazzi nella quale avrebbe dovuto scontare la pena residua di 5 anni.