Riscoppia il caso Corona. Dopo la lettera di scusa inviata direttamente a Barbara D’Urso, Fabrizio Corona ritorna alla ribalta. Il detenuto, secondo il suo legale, attualmente è perennemente sotto controllo essendo un soggetto a rischio psicosi a causa della condanna in condizioni ritenute troppo restrittive. Per questo motivo il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha accolto la richiesta della difesa di Corona: il prossimo 11 febbraio un medico lo visiterà per stabilire le sue reali condizioni di salute mentale.

Intanto pare che ci siano dei miglioramenti di condotta da parte di Fabrizio, miglioramenti dovuti ad un percorso di recupero durato ben due anni. Ad oggi la mamma Gabriella e il fratello Federico sperano di poter condurre Corona nella comunità di Don Mazzi, unico posto in cui potrebbe guarire. Anche l’ex fidanzata Belen Rodriguez ha definito la condanna ingiusta, mentre l’ex moglie Nina Moric ha voluto essere più incisiva, criticando la sua assenza con il figlio Carlos. Ora c’è da aspettare solo la perizia psichiatrica per capire se la condanna del re dei paparazzi, che già era stata ridotta da 14 a 9 anni, verrà nuovamente messa in discussione.

Foto: Infophoto