Dopo la sparatoria in pieno giorno a Milano (che ha portato alla morte di un dominicano di 37 anni prima accoltellato e poi ferito a colpi di pistola in piazzale Loreto, probabilmente per un regolamento tra bande), il sindaco di Milano ha fatto sapere di voler rafforzare le misure di sicurezza in città. Milano, dunque, non sarebbe più sicura secondo Sala: “Nessuno ha mai negato che nelle periferie non esistano problemi di sicurezza. Obiettivamente servono più risorse. Terminato il Giubileo, mi auguro che parte dei militari impiegati lì vengano qua. E’ una via che sto considerando”.

Milano, è allarme sicurezza

“Sono preoccupato di tutto quello che succede a Milano. Diciamo che alcune comunità sudamericane si caratterizzano per livelli di violenza. Da Loreto in su agiremo perché il tema della sicurezza è più vivo che da altre parti [...] Obiettivamente i militari possono tornare utili in una situazione come quella di Milano e di via Padova in particolare” ha aggiunto il sindaco al quotidiano “La Repubblica”.

Milano, morto il dominicano aggredito

“I militari a Milano ci sono già e ho personalmente chiesto un rafforzamento di uomini che arriverà appena terminato il Giubileo a Roma, ma non è la panacea di tutti i mali. Bastasse l’esercito saremmo tutti felici” ha scritto su Facebook l’assessore alla Sicurezza, Carmela Rozza.