“In ragione del progressivo deterioramento del quadro generale di sicurezza, si sconsigliano i viaggi in tutto il Paese”. Anche il nostro Ministero degli Esteri, assieme ai suoi omologhi di Spagna, Germania, Svizzera e Russia, estende all’intero Egitto l’allerta in cui sconsiglia apertamente nuovi viaggi in Egitto.

Ieri vi avevamo dato notizia che la Farnesina attraverso il suo sito ViaggiareSicuri comunicava: “In ragione del continuo evolvere degli eventi non sono da escludere azioni dimostrative legate alla situazione di generale instabilità del Paese. Si suggerisce fortemente di evitare escursioni fuori dalle installazioni turistiche ed in particolare nelle città”. Ora anche i resort sul Mar Rosso sono sconsigliati. Una situazione quella in Egitto, stato che vive di turismo, che precipita sempre di più.

Le località turistiche del Mar Rosso sono: Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Berenice e Hurgada, quelle della costa nord: Marsa Mathrou, El Alamein. Al momento non si registrano incidenti nè indicazioni di rischio per l’incolumità dei connazionali presenti (come testimoniato dai molti turisti presenti nelle aree). (Foto By InfoPhoto)

Iniziativa della Farnesina anticipata dal viceministro Marta Dassù ieri pomeriggio a radio24: “Stamane abbiamo avuto una lunga riunione alla Farnesina con una task force dedicata e a cui era presente anche il nostro ambasciatore in Egitto, Maurizio Massari, e abbiamo seriamente preso in considerazione ipotesi di sconsigliare nuovi viaggi in Egitto. Circa 19mila italiani sono oggi in Egitto. Chi è oggi nei resort a nostro avviso non corre pericoli ma la situazione è sufficientemente grave e complicata per non prevedere a nostro avviso nuovi viaggi”.