C’è chi come Cividini si ispira ai seventies, chi invece come Dolce & Gabbana ai mosaici di Monreale.

Massimo Rebecchi sceglie invece Mary Poppins come musa da cui farsi guidare. Trasformandola però in una it girl cosmopolita.

Così, la collezione autunno inverno 2013/14 vive dello stile british rivisto e corretto secondo lo stile delle nuove icone alla Alexa Chung.

Sulle note dell’avorio e del blu, con gli immancabili black&white, fa capolino il tono militare. Non mancano però i viola, i rosa e i rossi in una palette cromatica dall’anima vivace.

In questa profusione di colori, forti sono i contrasti di materiali.

Perché Massimo Rebecchi sceglie di accostare tessuti lucidi agli opachi, la flanella camo alla pelliccia e le sete ai tweed.

Le linee seguono eleganti e femminili la silhouette, rincorrendola e sfiorandola.

A dare carattere ai capi sono i dettagli. Come i tessuti con decori fioccati alla Wallace Collection, abbinati a patterns con disegni old britain. E ancora, trame con intarsi di lurex e jaquard per gonne e pull dalle forme relaxed.

Pezzo forte della collezione è la giacca, mini e femminile, proposta in flanella camouflage con dettagli in pelliccia. Con cosa indossarla? Con la donna in coordinato, ovvio!

Una collezione che conferma lo stile e il gusto di Massimo Rebecchi, ma che allo stesso tempo mostra un volto nuovo dello stilista.