Era un giorno importante, non uno come tanti: si celebravano i 65 anni dalla strage di Superga (CLICCA QUI PER LEGGERE E SCOPRIRE COSA ACCADDE), quell’incidente aereo in cui perse la vita l’intera squadra del Torino. Ma questo non è servito a Piero Fassino, sindaco della città piemontese, che delicatamente ha deciso di sollevare il suo dito medio in modo deciso e pragmatico, rivolgendolo ai tifosi della squadra granata che avevano idee diverse dalle sue.

L’accaduto. Ci si trovava allo stadio Filadelfia per la già citata giornata di festa in memoria del Grande Torino (SCOPRI TUTTO QUI). Il primo cittadino ha subito smentito l’accaduto, mantenendosi fedele alla sua innocenza anche dalle pagine de La Stampa: “Ma figuriamoci. Ho fatto una battuta rivolto a chi urlava dicendomi gobbo di m…. – le sue parole – ho detto: “Sarò anche gobbo, ma il gobbo è quel sindaco che ricostruisce lo stadio Filadelfia”. Sarà, ma su YouTube è iniziato a circolare un video, postato dal consigliere del Movimento 5 Stelle Vittorio Bertola, che dimostra come la smentita sia inutile e bugiarda. A volte la verità è l’unica via: e Fassino avrebbe fatto anche più bella figura ammettendo l’accaduto.

LEGGI ANCHE

Torino, anniversario Superga: la storia dei disastri aerei legati al calcio