È stata colpita da un grande blocco di ghiaccio caduto dal cielo e, questione non da poco, è sopravvissuta solo per un caso fortuito. È questa la vicenda che ha coinvolto una donna indiana di 60 anni, raggiunta lo scorso 17 dicembre da quel che pare possa essere lo scarico igienico di un aeroplano. Una grande palla di ghiaccio contenente urina e feci, probabilmente rilasciata in quota da un velivolo.

Il tutto è accaduto ad Aamkhoh, un villaggio del Madhya Pradesh, lo scorso dicembre. Mentre si trovava in giardino, Rajrani Gaud è stata colpita alla spalla da un grosso blocco di ghiaccio, rimanendone ferita: per la donna, infatti, si è reso necessario il trasporto al pronto soccorso. Solo per un caso fortuito, però, l’involontaria protagonista non ha perso la vita: la palla di ghiaccio, contenente urina e feci, ha infatti prima urtato il tetto della sua abitazione, riducendo così la velocità di impatto e deviando la traiettoria dal capo alla spalla. Qualora fosse stata raggiunta alla testa, sarebbe probabilmente deceduta sul colpo, così come ritengono le autorità immediatamente intervenute sul luogo dell’incidente. La polizia locale non ha ancora aperto ufficialmente un’indagine, ma gli esperti di aviazione sottolineano come probabilmente si sia trattato di una “blue ice”, ovvero una palla di ghiaccio formatasi da una perdita di scarti liquidi e solidi da un aereo. Non è la prima volta, però, che simili casi appaiono sulla cronaca: lo scorso maggio, ad esempio, una famiglia della Pennsylvania è stata sorpresa da una pioggia di maleodoranti feci, nel mentre dei festeggiamenti in giardino per i sedici anni di una giovane ragazza.

Fonte: UPI