Il meteo, si sa, è l’elemento fondamentale quando ci si prepara per una gara.

Quello di ieri, come già annunciato dalla previsioni, è stato caratterizzato da freddo e venti troppo forti e oltre i limiti previsti dal regolamento della Classe Melges 32.

Il risultato è stato quello di uno stop alle regate.

Le raffiche di vento di 30 nodi rendevano infatti difficile, quasi impossibile, la partenza, così, senza troppi indugi, si è deciso di fermare tutto.

Le imbarcazioni hanno così avuto il giusto tempo per disarmarsi con calma.

Tutto ciò avveniva dopo le sei prove disputate in due giorni.

La classifica rimane quindi invariata e vede Alec Cutler e Richard Clarke con Hedgehog in prima posizione, seguiti, con un solo punto di differenza, da Full Throttle di John Porter e Jonathan McKee e da Keisuke Suzuki e Jesper Radich con Swing.

Per quanto riguarda gli italiani, abbiamo un sesto posto con John Kilroy e Lorenzo Bressani con la Samba Pa Ti che però non soddisfa le aspettativa, e un ottavo posto con il Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato e Adrian Stead.

Fuori dalla Top Ten, c’è la Fantastica di Lanfranco Cirillo, undicesima.

Top Ten:

  1. Alec Cutler/Richard Clarke, Hedgehog – 17
  2. John Porter/Jonathan McKee, Full Throttle – 18
  3. Keisuke Suzuki/Jesper Radich, Swing – 24
  4. Jason Carroll/Cameron Appleton, Argo – 25
  5. Alex Jackson/Charlie McKee, Leenabarca – 26
  6. John Kilroy/Lorenzo Bressani, Samba Pa Ti – 33
  7. Mark Plaxton/Anthony Kotoun, INTAC – 37
  8. Vincenzo Onorato/Adrian Stead, Mascalzone Latino – 42
  9. Joel Ronning/Bill Hardesty, Catapult – 42
  10. Ryan DeVos/Ed Baird, Volpe – 53