Come ogni anno, il 19 marzo si celebra la Festa del papà, ricorrenza che in Italia viene fatta coincidere con  il giorno di san Giuseppe, padre putativo di Gesù, protettore dei poveri, degli orfani, delle ragazze nubili ed archetipo del padre e marito devoto: un esempio di virtù cui i padri del mondo dovrebbero ispirarsi.

Questo è infatti un giorno dedicato alla celebrazione della paternità e di quel ruolo tanto difficile quanto meraviglioso che il genitore è chiamato a ricoprire, in perfetto equilibrio tra dolcezza ed autorevolezza, figura guida e confidente, desiderio di protezione e capacità di lasciar camminare i figli con le proprie gambe. Un arduo compito, quello di essere padre, che comunque in questo giorno noi vogliamo ringraziare per i suoi sforzi e gli insuccessi, i suoi pregi e i suoi difetti, ogni no che ci ha fatto crescere ed ogni carezza che ha saputo consolarci.

Ecco allora una raccolta di frasi ed aforismi per aiutarci a trovare le parole giuste per dire grazie, ma anche, se necessario, chiedere scusa, o incitare un padre ad essere più presente nella nostra vita, più comprensivo ed affettuoso. Qualsiasi sia il messaggio che desideriamo trasmettere a vostro padre, in occasione della Festa del papà certamente questo arriverà con maggior forza. Il nostro consiglio è dunque di non farsi scappare quest’occasione e aprire il proprio cuore, perché ciò farà bene a noi, prima che a chiunque altro!

Frasi e aforismi sulla festa del papà

Non è la carne e il sangue, ma il cuore che ci rende padri e figli. (Friedrich Schiller)

Crescendo, ho imparato che si può dire ‘ti voglio bene’ in un miliardo di modi, senza nemmeno proferire una parola, e l’ho imparato da te, papà.

Quando un uomo si rende conto che forse suo padre aveva ragione, solitamente ha già un figlio che pensa che lui si stia sbagliando. (Charles Wadsworth)

Ogni uomo può essere padre, ma ci vuole una persona speciale per essere papà. (Anonimo)

Un padre è meglio di cento insegnanti.  (George Herbert)

Il dono più grande che abbia mai avuto è venuto da Dio: io lo chiamo papà!

Credo che si diventi quel che nostro padre ci ha insegnato nei tempi morti, mentre non si preoccupava di educarci. Ci si forma su scarti di saggezza. (Umberto Eco)

Non riesco a considerare nessuna necessità nell’infanzia tanto forte come la necessità di protezione del  padre. (Sigmund Freud)

Ho visto il mondo attraverso i tuoi occhi, ho vissuto le emozioni attraverso il tuo cuore, ho imparato ad amare camminandoti accanto. Grazie papà!

Subito dopo Dio, viene Papà. ( Wolfgang Amadeus Mozart)

Un genitore saggio lascia che i figli commettano errori. E’ bene che una volta ogni tanto si brucino le dita. (Mahatma Gandhi)

Sii paziente, rispondi a ogni domanda che i bambini ti porgeranno: quella che oggi è la soddisfazione di una curiosità, domani diventerà un grande tesoro le cui gemme, monete e pietre preziose saranno il sapere acquisito, e tu genitore avrai contribuito ad arricchirli, comincia adesso! (Anton Vanligt)