Domenica 8 marzo ricorre la Giornata Internazionale della Donna, comunemente detta “Festa della Donna”, una giornata interamente dedicata al gentil sesso, in cui si ricordano le conquiste sociali, politiche ed economiche ottenute, ma anche le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo.

Come ogni anno, numerosi sono gli eventi e le manifestazioni già in programma nelle principali città italiane che, complice il week end, offriranno un ricco cartellone di mostre, convegni, concerti e molto altro ancora per celebrare la donna in tutte le sue molteplici sfaccettature.

Procediamo quindi con ordine, da nord a sud, alla scoperta dei principali appuntamenti culturali dedicati alle donne nel finesettimana.

UDINE

Domenica 8 marzo, alle ore 16,00, il Museo Diocesano e le Gallerie del Tiepolo di Udine organizzeranno uno speciale appuntamento alla scoperta della figura femminile nei capolavori del Tiepolo. Al termine della visita verrà inoltre offerto un simpatico omaggio a tutte le donne partecipanti.

VERONA

Già inaugurata a Verona la manifestazione “Ottomarzo. Femminile, plurale”, il cui tema, per questa edizione 2015, è “Creatività positività passione”. Un ricco programma, con più di 30 appuntamenti tra teatro, incontri, conferenze e letture, che fino al 25 marzo coinvolgerà l’intera città.

MILANO

Domenica 8 marzo, alle ore 10.30, Palazzo Marino si apre alla città per una mattinata dedicata alle “Poesie di donne lette da donne”, nuovo appuntamento della rassegna letteraria “Area P, Milano incontra la poesia”. Parteciperanno le poetesse Donatella Bisutti, Annunciata Colombo, Erminia Dell’Oro e Vivian Lamarque che con leggerezza ed ironia condurranno il pubblico in un coinvolgente percorso nel mondo della poesia che, soprattutto a partire dal secolo scorso, parla sempre più al femminile. “Un’occasione unica per ascoltare i versi di queste poesie, tutte al femminile e apprezzarne lo straordinario valore culturale e umano che racchiudono” ha dichiarato l’assessore alla cultura Filippo Del Corno.

Sempre domenica 8 marzo, alle ore 17, presso WOW Spazio Fumetto, in viale Campania 12, verrà inaugurata la mostra “Donne Resistenti”, un omaggio a tutte le donne che, con coraggio e determinazione, hanno partecipato alla lotta contro i nazi-fascisti per la riconquista della la libertà. In mostra il graphic novel ‘Bruna e Adele 70 anni dopo’, realizzato dal fumettista Reno Ammendolea , che ripercorre la storia dei GDD – Gruppi di difesa della donna – da cui è nata l’UDI (Unione donne italiane) attraverso gli occhi di una diciassettenne che, incuriosita dai racconti della nonna sulla guerra, scopre assieme alla sua amica la storia della Resistenza femminile. Il percorso della mostra è arricchito da opere realizzate appositamente per l’evento dalle disegnatrici Giuliana Maldini, Elena Terrin, Mariagrazia Quaranta e Marilena Nardi.

La Festa della donna a Milano sarà anche La Milano delle donne”, quelle donne che in città vivono, lavorano, discutono e si confrontano. A tutte loro è diretta la call “DonnexMilano-MilanoxleDonne”, che il Comune lancia in occasione della Festa della Donna al fine di creare assieme alle donne un grande palinsesto di eventi al femminile, che da maggio 2015 si protrarranno per tutto il semestre di Expo e anche oltre, fino a maggio 2016. La partecipazione è gratuita. Gli ambiti tematici delle iniziative possono andare da Donne e nutrimento, in tema con Expo, a Donne e culture, Donne e arti, Donne e impresa, donne e … politica, partecipazione, stereotipi, ruoli di genere, Donne e pubblicità, Donne e tradizioni, Donne e storia, Donne e salute, Donne e sostenibilità.

Infine, sempre domenica, è in programma a Milano un’edizione speciale di ‘Booksharing‘ che dalle 14.30 alle 18.30 coinvolgerà Cascina Turro (piazza Governo Provvisorio 9) con un’ampia selezione di libri. Come sempre la regola è una sola: per ogni libro preso, un libro vien lasciato! Alle ore 16 si terrà anche la conferenza ‘Le donne che leggono sono pericolose’ dedicata all’emancipazione della donna attraverso un viaggio nella storia dell’arte e della lettura. Durante il pomeriggio sarà servito un aperitivo e una gustosa merenda per i più piccoli.

BOLOGNA

A Bologna, il Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” di Marzabotto festeggia l’8 marzo con una speciale visita guidata, incentrata sulla città etrusca di Kainua vista al femminile. La visita riserverà dunque un’attenzione particolare ai reperti che meglio esprimono i tanti aspetti della vita quotidiana delle antiche abitanti di Marzabotto, dagli strumenti utilizzati per la preparazione dei cibi agli utensili per filare, fino agli oggetti più squisitamente femminili come collane, fibule o vasetti porta profumi.

RAVENNA

Nel week end dell’8 marzo, torna al Palazzo del Cinema e dei Congressi di Ravenna #Contaminazioni femminili - festival di cinema e donne.  Questa seconda edizione proporrà con un ricco calendario di incontri e proposte dedicato alla tematica del Corpo della Donna, in cui non mancheranno spunti riflessivi di estremo interesse.

ROMA

Per la Festa della donna, in corso a Roma, nel suggestivo scenario dell’area archeologica dello Stadio di Domiziano, “WAW2015 – Women in Art Week”, otto giorni di reading, concerti, proiezione, dibattiti ed incontri con registe, attrici, artiste, musiciste, scrittrici, giornaliste, designer, stiliste, operatrici culturali, imprenditrici e produttrici di vino… Una manifestazione all’insegna della contaminazione delle arti, rigorosamente declinate al femminile, il cui apice si avrà proprio domenica 8, Giornata internazionale della donna.

Sabato e domenica appuntamento anche a Cinecittà, con tante iniziative e visite guidate sui set arricchite da curiosità sulle grandi donne del cinema.

NAPOLI

Anche quest’anno torna a Napoli “Marzo Donna 2015 – Dai desideri ai saperi delle donne: la cura di sé e la cura del mondo”, con tantissime iniziative che si svolgeranno nei mesi di marzo e aprile. L’ampio programma di manifestazioni sarà articolato su temi quali alimentazione, corpo, salute, benessere, arte, teatro, danza, cinema, musica, educazione ai sentimenti, ambiente e green economy, professioni, artigianato e reading.

Per la Festa della Donna 2015 a Napoli saranno poi numerose le opportunità di guidate alla scoperta dei tesori più o meno nascosti della città, sempre con un occhio di riguardo alle donne, che potranno usufruire di biglietti d’ingresso scontati, speciali promozioni o ingressi gratuiti. Al Museo Nazionale di Pietrarsa, con apertura straordinaria fino alle 21, sarà possibile assistere alla mostra “Leonardo Da Vinci, il Genio del Bene”, mentre sabato 7 marzo Città della Scienza proporrà lo speciale evento “Effervescienza”, una serata all’insegna della scienza, con un calendario ricco di appuntamenti, laboratori, attività, proiezioni, talk show, yoga, musica e tanto altro.

Come per San Valentino, anche alla Festa della Donna si potrà visitare la bellissima Sala del Tesoro di San Domenico Maggiore, un tour incentrato sull’Antica Idea di Bellezza e sulla storia del costume del ‘400.

Alla Reggia di Portici sarà infine possibile scoprire la storia delle figure femminili partenopee più importanti ed illustri, anche attraverso lo stile e la “filosofia” presenti nella sala orientale. Anche in questo caso, naturalmente, con biglietto speciale riservato alle donne.