‘Nonostante tutto’, a cura di Raffaele Gavarro, è mostra allestita presso la Galleria OltreDimore di Bologna in occasione di Arte Fiera. In questo contesto di assoluta intensità espressiva, 5 giovani artiste hanno sperimentato le diverse declinazioni dell’arte per raccontare una prospettiva forte, che si realizza nei gesti, nelle attitudini naturali di ogni donna a donare e donarsi al mondo; 5 donne hanno voluto interpretare l’idea di resistenza e dono mediante il talento creativo. La Galleria e gli spazi circostanti si animano attraverso installazioni, foto, disegni, e video performance, come le suggestive rappresentazioni interpretate nel corso della serata inaugurale, durante la Art City White Night. In questa sublimazione dell’arte, la mostra si presenta come un canto corale dove risuonano, tra generosità e ostinazione, tracce di donne che intonano l’inno della propria presenza nel mondo e che sono consapevoli di sapere donare anche quando il dono viene percepito come un dovere: cinque artiste e una dichiarazione di presenza e di resistenza.

Vorrei dirvi solo parole piene di rabbia, farvi promesse di vendetta e di violenze inevitabili. Ve lo meritate. E forse ancora di più, ve lo aspettate. Ne sono sicuro. Come so che siete già pronti a evitare, a neutralizzare, usando tutti i modi leciti e illeciti possibili. Invece no. Nonostante tutto quello che siete e quello di cui siete responsabili, noi siamo qui che riempiamo il vostro spazio, il vostro tempo e la vostra anima con quello che non avreste mai potuto nemmeno immaginare. Consideratelo un dono.”

Questo il lavoro corale di cinque giovani donne che hanno scelto di raccontare il loro “stare ostinato nel mondo” attraverso le tracce che vi lasciano. Una mostra tutta al femminile, visibile fino al 16 marzo, poichè concepire e donare al mondo è un gesto profondamente femminile, di cui tutti oggi abbiamo bisogno.

Maria Crispal (Teramo 1980) Artista multimediale che fonde arti lowbrow e highbrow interpretando con il suo corpo l’icona deificata della macchina del web da lei percepita come il surrogato della Grande Madre rappresentata nelle culture di tutti i tempi con diverse ma simili icone femminili. Dopo la Laurea Magistrale in Lettere e un Master in Progettazione Europea diviene membro fondatore del network Solstizio la cui azione tra didattica, sociale, arti e nuovi media è cofinanziata dall’Unione Europea.

Silvia Giambrone (Agrigento, 1981) Lavora con video, installazione, scultura, suono, concentrandosi prevalentemente sulla soggettività e sulla relazione tra corpo, linguaggio e potere. Laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, è tra i fondatori di 26cc artist space di Roma.

Chiara Mu (Roma, 1974) Diplomata in Scenografia all’Accademia di Belle Arti, si trasferisce a Londra dove consegue il diploma di Master in Fine Arts al Chelsea College of Art and Design. Lavora tra Londra e Roma da dieci anni, collaborando con diversi spazi e gallerie. Opera esclusivamente nell’ambito di interventi specifici su luogo e/o situazione, utilizzando installazioni, performance e video. Si definisce una time-based artist che crea strategie relazionali tra spazio, oggetti e presenza del corpo. Numerose le mostre personali e collettive a lei dedicate.

Francesca Romana Pinzari (Perth, Australia 1976) Si forma come pittrice all’Accademia di Belle Arti di Roma, ma fa uso di diversi medium tra cui scultura, performance, installazione e video arte. I suoi lavori sono autoritratti che raccontano concetti universalmente noti nei quali gli spettatori possono immedesimarsi.

Francesca Pizzo (Bologna, 1981) La sua ricerca artistica si è concentrata negli anni sullo studio di quelle forme di coercizione esercitate silenziosamente ma che determinano risultati del tutto uguali alle modalità che utilizzano la forza. Con il disegno, l’installazione ed il video si interroga sulla contemporanea fruizione del tempo da parte del singolo individuo e indaga l’identità femminile/maschile all’interno della visione androcentrica del mondo. Dopo il diploma all’Accademia di Belle Arti, Bologna, ha partecipato a diverse mostre.