Il calendario delle festività 2016 si preannuncia davvero interessante per chi ama godersi qualche giorno di riposo, per staccare dal lavoro o da altre incombenze quotidiane. E l’anno che a breve arriverà – manca davvero poco ormai – sarà davvero molto generoso nell’elargire ferie e periodi di vacanza, potendo contare sul fatto di mettere a disposizione ben sette ponti festivi. Molte settimane potrebbero così ridursi a soli tre giorni lavorativi (con le dovute eccezioni si intende, che variano da professione a professione).

Le festività 2016 partono alla grande già con il mese di gennaio: è qui che arriva il primo ponte (il primo gennaio cade di venerdì). I giorni di vacanze potrebbero addirittura durare fino al 7 gennaio perché il 6 è l’Epifania (se si hanno giorni di ferie a disposizione di possono prendere il 7 e l’8 e prolungare la sosta fino a domenica 10 gennaio. Altri giorni di festa arriveranno poi a marzo con il lungo weekend di Pasqua e Pasquetta (dal 26 al 28 marzo) e ad aprile, con il giorno 25 che cade di lunedì. Tanta fortuna viene in parte compensata dal fatto che il primo maggio, la festa dei lavoratori, quest’anno arriva di domenica.

Proseguendo con il calendario delle festività 2016, ci imbattiamo nel 2 giugno, festa della Repubblica, che quest’anno cade strategicamente di giovedì. Sfruttando le ferie e chiedendo libero il 3 giugno, si potrà godere anche in questo caso di un lungo punto. Altro ponte anche nel mese di agosto, visto che il 15 arriva di lunedì e poi bisognerà attendere fino al mese di novembre per poter tornare a beneficiare di qualche giorno di vacanza in più. Il primo novembre (festa di Ognissanti) cade di martedì e ciò significa che prendendo di ferie lunedì 31 ottobre ci si assicura un altro bel ponte di riposo.

Le festività 2016 si chiudono con il mese di dicembre. Oltre alla festa del giorno 8 (cade di giovedì, quindi solito “trucco” prendendo venerdì 9 di ferie), il giorno di Santo Stefano cade di lunedì, regalando l’ultimo ponte dell’anno.