Lui si chiamava Marco, lei Gloria. I due fidanzati sono morti lo scorso 14 giugno nella Grenfell Tower di Londra. La madre di lui, per esorcizzare la morte, ha deciso di scrivere una fiaba, un libro per bambini in cui il figlio è un principe armato mentre lei, la sua fidanzata, una principessa che Marco salverà da quell’inferno di fuoco. “Ho cancellato il modo in cui sono morti Marco e Gloria – confida al Corriere.it la madre-autrice del libro – perché altrimenti non sarei sopravvissuta al dolore. Non lo auguro a nessuna madre”.

Un libro, autoprodotto per un totale di 1.600 copie, che è stato regalato ai 28 bambini dell’asilo di San Stino di Livenza, a Venezia, lo stesso che aveva frequentato suo figlio Marco:

Vogliamo lasciare un ricordo a tutti i piccoli del paese: dal male, quello subito da mio figlio e dalla sua compagna, può nascere del bene. E sta già nascendo molto attorno a questi due ragazzi. La morte di Marco e Gloria servirà per cominciare a valutare bene i materiali da usare nelle ristrutturazioni edilizie. Se la torre non fosse stata restaurata con quei pannelli, che l’hanno fatta divampare come una torcia, sarebbero ancora vivi.

“Nella disperazione volevo fare qualcosa per lui. Marco ha sempre amato i bambini. Allora ho iniziato a buttare giù delle frasi per una fiaba” ha raccontato la madre che, però, per questo libro ha immaginato un finale diverso: “Cerco sempre di convincermi che siano davvero in un posto bellissimo, pieno di farfalle e libellule. Quelle non le ho solo sognate, le ho anche viste. I primi tempi, dopo la sua morte, ne vedevo di continuo, di tutti i colori”. 

A progettare il libro tutti gli amici di Marco: “Niente professionisti, solo gli amici di nostro figlio avrebbero potuto rendere perfetto questo lavoro”.