Filippo Russotto è l’ex convivente di Gessica Lattuca, la ragazza di 27 anni sparita nel nulla il 12 agosto scorso da Favara, nell’Agrigentino. Iscritto nel registro degli indagati, è stato “scagionato” dai Ris che avevano fatto un sopralluogo nella sua abitazione in cerca di tracce di Gessica. Il sangue trovato nella sua casa, in realtà, apparteneva al fratello della giovane scomparsa e, dunque, non alla sua ex.

Russotto si è sempre detto estraneo ai fatti: non è stato lui ad uccidere o a far sparire Gessica Lattuca, madre di quattro figli. Come vi abbiamo già spiegato, tre dei figli della ragazza scomparsa sono frutto della relazione d’amore con Russotto. Un uomo che, fin dall’inizio, si è messo a disposizione degli inquirenti e che ha cercato dovunque la giovane. Tra i due non andava benissimo, “c’erano alti e bassi come in tutte le coppie”, lei stava a casa con la madre ma spesso si recava da lui.

I figli di Russotto (e quindi anche di Gessica) continuano a chiedergli che fine abbia fatto la madre e come sia possibile che dopo oltre tre mesi ancora non si sappia nulla. Cosa è successo alle 21 del 12 agosto scorso? La 27enne si era recata a casa del fratello per trascorrere un po’ di tempo, poi di lei si sono perse le tracce e nessuno a Favara ha visto o sentito qualcosa. Un giallo che s’infittisce.