Ha dell’incredibile quanto accaduto a Rimini dove un ragazzo ha filmato in diretta Facebook la morte di un giovane dopo un terribile incidente in moto, senza chiamare i soccorsi. È stato subito insultato e fortemente criticato al punto che è intervenuto per chiarire meglio cosa sarebbe accaduto: “Ho capito di aver sbagliato e chiedo scusa a tutti, alla famiglia della vittima soprattutto ma mi avevano detto di aver già chiamato i soccorsi” ha dichiarato al Resto del Carlino. A far discutere sono le immagini, subito dopo rimosse, riprese con un cellulare che mostrano il 24enne agonizzante per terra, dopo essersi schiantato contro un albero.

Il 24enne agonizzante finisce su Facebook

“Chi mi segue, chiami aiuto. C’è sangue, speriamo si salvi” avrebbe tuonato il ragazzo nel filmato, poi rimosso dai social network. Lui, però, non sarebbe intervenuto per aiutarlo: si sarebbe limitato a fermarsi, a prendere in mano il cellulare e a girare un video in diretta per i suoi numerosi followers.”Mi sono messo a filmare perché volevo far qualcosa per quel giovane a terra e condividere il mio dolore. Non cercavo affatto lo scoop. Ora ho capito di aver sbagliato e chiedo scusa a tutti” ha precisato il ragazzo a “Il Resto del Carlino”.