26 milioni di euro è l’utile annunciato in questi giorni dal Gruppo Fincantieri cui Cda ha approvato il semestrale che registra dunque una crescita del 62,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, quando l’utile era parti a 16 milioni.

Si tratta dunque di un buon periodo per l’azienda che porta a casa anche la commessa per la produzione di un traghetto commissionato da una società canadese.

Quanto alla cassa, è stato registrato un avanzo di ben 909 milioni di euro, decisamente una cifra superiore rispetto ai 166 milioni dell’anno precedente.

Il portafoglio degli ordini inoltre conta 7.069 milioni di euro, il che significa che il futuro di Fincantieri si preannuncia produttivo.

Dal canto suo il gruppo Fincantieri spiega come i “risultati fanno ben sperare per una chiusura positiva a fine esercizio con tranquilla pianificazione e copertura dei fabbisogni futuri di finanziamento del capitale circolante”.

Ovviamente i risultato sono da considerarsi ancor più soddisfacenti se si considera la generale contrazione che il settore sta vivendo e la maggior competizione che, come spiega l’amministratore delegato, Giuseppe Bono, si fa ancor ‘più agguerrita’.