Nella tarda serata di ieri alcuni uomini della polizia di Firenze ha fatto una macabra scoperta avvicinandosi a una vettura parcheggiata lungo l’Arno, in via dell’Isolotto: un uomo e una donna senza vita con profonde ferite da taglio sul corpo.

Si tratta di Mattia Di Teodoro, 33 anni, e la ex moglie Michela Noli, di 31. Secondo quanto scoperto dagli investigatori l’ipotesi più probabile è quella di un omicidio – suicidio dovuto alla gelosia.

Di Teodoro, raccontano i famigliari, non sarebbe riuscito ad accettare la fine della loro unione matrimoniale. A quanto sembra Di Teodoro avrebbe dato appuntamento alla ex per un chiarimento: l’uomo però avrebbe portato con sé un coltello, forse un indizio di premeditazione del delitto, e nella sua abitazione è stato trovato un biglietto di addio con tanto di scuse alla famiglia.

In macchina però si sarebbe sviluppata una lite e quindi avrebbe avuto luogo la tragedia: Michela Noli, impiegata presso l’aeroporto di Peretola, è stata trovata senza vita, quasi accucciata sul sedile posteriore, con diverse ferite di coltello all’addome al torace; Di Teodoro alla guida, con la gola squarciata e coperto di sangue.

Al momento l’unica sicurezza degli investigatori sarebbe la fine del rapporto – a quanto pare tumultuoso – che i due avrebbero avuto. Sul profilo Facebook dell’uomo le immagini di una moto da poco acquistata (“la mia rinascita”), ma anche le tante foto insieme alla compagna.