Una 18enne romena tenuta prigioniera in un casolare sito nella campagna del Mugello, in provincia di Firenze, è stata liberata questa mattina grazie a un blitz dei carabinieri.

La ragazza era stata sequestrata da tre settimane, e nel corso della retata i militari hanno tratto in stato di arresto un uomo di origine albanese, molto probabilmente colui che aveva rapito la vittima.

Questi sembra anche essere il responsabile de tentato omicidio avvenuto il 23 settembre scorso nei pressi del quartiere Novoli di Firenze, quando un 29enne, anch’egli albanese venne accoltellato in mezzo alla strada.

Nel corso dell’operazione è stato fermato un altro uomo, connazionale dell’altro, anch’egli partecipe al tentativo di assassinio.

Non è ancora chiaro quali siano state le motivazioni che abbiano portato al sequestro, ma gli investigatori ritengono che si possa essere trattato di un rapimento a fine di riscatto, o perché testimone involontaria di un reato per il quale si sarebbe reso necessario il suo silenzio.