Preoccupazione a Firenze, dove uno studente danese 19enne si sarebbe gettato dal ponte Amerigo Vespucci, sprofondando nell’Arno.

Non si tratterebbe di una caduta, dunque, ma di un gesto volontario: queste le prime informazioni raccolte dai carabinieri. Il ragazzo si trovava in visita a Firenze in gita scolastica, e proprio durante una serata passata insieme agli amici avrebbe compiuto l’incomprensibile gesto.

Un compagno, colui che ha lanciato l’allarme, ha infatti raccontato di aver trascorso la serata insieme al 19enne in una discoteca vicino al ponte: improvvisamente il ragazzo avrebbe scavalcato la spalletta per poi lanciarsi nel vuoto. Inutile il tentativo dell’amico di trattenerlo con la forza.

Vigili del fuoco e carabinieri sono intervenuti alle 3 di notte per dare avvio alle operazioni di perlustrazione del fiume, effettuate dai dagli uomini del nucleo sommozzatori. Chiesto anche l’intervento dell’elicottero del reparto volo dei vigili del fuoco di Arezzo.

Al momento il ragazzo risulta ancora disperso, e gli inquirenti stanno cercando di stabilire la dinamica dell’incidente, forse dovuto a un eccesso di alcol