Il governo francese sta studiando una nuova tassa per colpire la speculazione immobiliare.

La tassa, a partire dal 2012, colpirà gli affitti dei piccoli appartamenti se esageratamente alti. I proprietari, infatti, rasentano l’abusivismo: per l’affitto di monolocali di 13 metri quadrati o più piccoli, chiedono più di 40 euro al metro quadrato, un prezzo esorbitante per i piccoli appartamenti, mentre il prezzo medio degli affitti a Parigi è in genere di 23 euro al metro quadrato.

La tassa colpirà circa 50mila appartamenti, ubicati prevalentemente a Parigi. L’obiettivo del governo non è quello di regolare gli affitti, ma quello di stoppare l’abuso da parte dei proprietari di case ai giovani, agli studenti e ai lavoratori.

La tassa sarà adeguata al costo dell’affitto: più alto sarà l’affitto tanto più alta sarà l’imposizione fiscale. Sono previste cinque fasce di aliquote, comprese tra il 10% e il 40%, ma non saranno uguali in tutte le città della Francia. Per decreto del ministero dell’Ecologia, infatti, i limiti degli affitti applicabili per metro quadrato saranno diversi a Parigi e a Lione.

Sarà messa in atto una vera e propria razionalizzazione delle spese fiscali per favorire le abitazioni in affitto e stabilire prezzi più equi. La nuova tassa sarà inserita nel progetto di legge delle finanze 2012 presentato di recente e che sarà votato in autunno.

Il progetto contiene anche altre misure a favore del segmento immobiliare degli affitti: ad esempio, la proroga del credito d’imposta sul reddito a favore delle persone anziane o disabili per le spese legate all’abitazione principale, la proroga delle detrazioni d’imposta sul reddito a favore di investimenti in immobili nuovi ad uso locativo (regime Scellier), le detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici.

Con la nuova disposizione fiscale lo Stato potrà recuperare una parte dei costi degli affitti proibitivi. Inoltre la nuova tassazione sarà valida per tutti i tipi di cauzioni date per le locazioni: quelle in corso o quelle che verranno dopo la data del 1° gennaio 2012.