L’ondata di maltempo che ha colpito le Regioni settentrionali nelle scorse ore si sta spostando verso il Centro-Sud. Ad avvertire sul rischio di trombe d’aria, grandinate, mareggiate e fenomeni temporaleschi nelle regioni centro-meridionali è il portale Ilmeteo.it. I meteorologi prevedono che la linea temporalesca ribattezzata Flash Storm, causa nei giorni scorsi di un brusco abbassamento delle temperature al Nord, porterà un repentino cambiamento delle condizioni meteo anche nelle Regioni centrali e meridionali.

La pausa della perturbazione di oggi sarà dunque di breve durata. Mentre nelle Regioni del Nord è tornato il sereno, nelle prossime ore il maltempo imperverserà sulle regioni adriatiche.  Il clima caldo ed estivo sarà sostituito da correnti più fresche e precipitazioni anche violente. Il maltempo causato dalla Flash Storm si accanirà soprattutto sulle Marche e sulla Puglia, dove tra stasera e domani sono attesi temporali.

Il maltempo non darà tregua al Centro-Sud fino a sabato 16 luglio, quando l’influsso della Flash Storm si attenuerà. I meteorologi avvertono che nelle prossime ore nelle regioni del Centro-Sud potrebbero scatenarsi anche dei nubifragi, delle grandinate e delle trombe d’aria. Sulle coste a causa dei venti forti di Maestrale o Ponente sarà alto anche il rischio di mareggiate. Tra giovedì e venerdì si assisterà a un brusco calo termico: tra Bologna e Verona lo sbalzo arriverà a sfiorare i 12°C.  A Foggia dove mercoledì erano previsti 40°C venerdì il termometro segnerà 26°C.

Domenica Flash Storm cederà il posto a caldo africano

Quella portata da Flash Storm sarà solo una parentesi di maltempo. Secondo Antonio Sanò, direttore de Ilmeteo.it, già da sabato pomeriggio il sole tornerà a splendere su tutta la penisola. Domenica il popolo dei vacanzieri potrà contare su un nuovo aumento delle temperature e su cieli sereni. Per la prossima settimana è prevista una nuova ondata di caldo. Il termometro supererà la soglia dei 35°C a Roma e in molte altre città italiane che subiranno l’influsso delle correnti d’aria calda africane.