Una sparatoria all’esterno di una discoteca di Fort Myers, in Florida (USA), ha provocato due morti e almeno 15 feriti. Alcuni tra questi al momento si troverebbero in pericolo di vita

A confermarlo sono fonti della polizia, la quale ha risposto nella notte, intorno alle 12.30 – ora locale, a una segnalazione di un incidente proveniente dal Club Blu Bar and Grill.

I testimoni hanno riferito che ci sarebbe stata una lite all’esterno dell’edificio, che stava ospitando una festa per ragazzi. Le motivazioni al momento sono ancora sconosciute.

Tre persone sono state fermate per poter poi essere interrogate, mentre la zona è stata giudicata libera da ogni tipo di pericolo, per quanto le strade nelle vicinanze siano state chiuse per permettere alle indagini di proseguire. La polizia ha riferito di aver catturato un sospetto, mentre l’altro sarebbe ancora in fuga.

Secondo alcuni presenti sulla scena del crimine alcune pallottole sarebbero state indirizzate anche verso un’abitazione e una macchina, con il risultato del ferimento lieve di un’altra persona. In tutto sarebbero almeno 30 gli spari, esplosi da un uomo che avrebbe iniziato a esplodere colpi dal parcheggio del Club Blu.

È ancora vivo nella memoria di tutti la tragica strage avvenuta in un nightclub di Orlando (tra l’altro nello stesso Stato), nella quale persero la vita 49 persone, secondo i dati ufficiali la peggiore sparatoria nella storia degli Stati Uniti.