Non sarà stata una bella sensazione quella di ritrovare una sua foto sui pacchetti di sigarette di tutto il mondo. È quello che è successo a F.J.T.A. , nome siglato e riportato da “Huffington Post Spagna”.

Il protagonista di questa storia assurda è un 54enne galiziano che da poco ha scoperto che l’immagine di una foto scattata quando era ricoverato in ospedale è stata stampata a sua insaputa sui pacchetti di sigarette di tutto il mondo corredata dal messaggio “Fumare provoca embolie e disabilità“. L’operazione dell’uomo risale a tre anni fa ed era inerente ad un intervento chirurgico alla schiena che prevedeva l’inserimento di protesi in titanio, quindi nulla a che vedere con il vizio del fumo nè con i suoi effetti negativi sulla salute. All’epoca il paziente fu aiutato nella respirazione da un tubo a causa della lunga durata dell’intervento, ma ora è in perfetto stato fisico. Per questo motivo il malcapitato ha denunciato l’accaduto alla Guardia Civil del suo paese ed attualmente è in causa contro Bruxelles: in questo caso, infatti, le colpe legali ricadono sull’Unione Europea che ha dato il via alla campagna di sensibilizzazione contro il fumo utilizzando una foto privata senza chiedere l’autorizzazione al diretto interessato.