Al confine tra Svizzera e Lombardia, in via Bregaglia, una frana del Pizzo Cegalo ha costretto all’evacuazione di almeno duecento persone che comprende alcuni abitanti di Spino, Promotogno, Bondo e Sottoponte ma anche i turisti di un campeggio che si trova in zona. Oltre all’evacuazione, la frana ha costretto alla chiusura della strada cantonale tra Stampa e Castasegna.

Partiti immediatamente i soccorsi, che hanno consentito di salvare alcuni escursionisti che erano rimasti bloccati. Al momento non vi sarebbero però feriti, anche se la sindaca del Comune di Bregaglia si sarebbe detta preoccupata per la Val Bondasca, dove potrebbero essere presenti altri escursionisti. Oltre alla frana del Pizzo Cegalo sembra sia controllato anche il ponte vecchio che attraversa il fiume Bondasca, nella zona di Bondo.

La frana che si è verificata oggi sembra essere soltanto l’ultima di tanti precedenti piccoli crolli e cedimenti che si sarebbero verificati almeno dal mese di giugno. Proprio per questo, tutta l’area della Val Bregaglia era già tenuta sotto controllo.