Una donna capace di coniugare arte e impegno sociale che lascerà un grande vuoto nel panorama culturale italiano, era malata da tempo e indebolita da un ictus che l’aveva colpita lo scorso anno, non ce l’ha più fatta e si è spenta ieri nella sua abitazione milanese.

Sarà allestita al teatro Piccolo di Milano la camera ardente di Franca Rame, morta ieri all’età di 84 anni. Sarà possibile rendere omaggio all’artista dalle 10 di questa mattina.

I funerali avverranno in forma laica domani mattina alle 11 davanti al teatro Strehler e la tumulazione avverrà al Famedio (foto by InfoPhoto).

Sono ricordi commossi quelli di chi si è recato questa mattina a portare le condoglianze a Dario Fo per la scomparsa della moglie Franca.

Fra i primi ad arrivare il giornalista Gad Lerner, amico di infanzia del figlio Jacopo, che commenta la scomparsa dell’attrice: “Franca Rame è stata innanzitutto la mamma di Jacopo, mio compagno di scuola. Frequento casa loro da quando ero un adolescente. L’accoglienza, la generosità, la militanza, le ho vissute tutte quante accanto a loro. Sento la sua voce roca dentro, come una presenza. E’ un grande dolore”.

“Credo che lasci proprio l’eredità di arte coniugata con l’impegno sociale” ha aggiunto Lerner.

Il video del’addio di Lerner a Franca Rame: