Un morto e una quindicina di feriti, questo il bilancio della notte di caos che ha visto oltre 2000 migranti prendere d’assalto l’Eurotunnel per raggiungere il Regno Unito da Calais, in Francia.

E’ stato il più grande tentativo di incursione nella struttura” ha fatto sapere la polizia francese. La tensione ha iniziato a salire intorno alle 22, quando circa 3.000 migranti hanno iniziato a radunarsi all’entrata del tunnel. “Di solito sono 500, o magari 800, ma un’intrusione così è una cosa mai vista – ha raccontato un poliziotto – E con 90 colleghi per mettere in sicurezza tutto l’interno e l’esterno del tunnel, che ha 23 chilometri di perimetro, ovvero due terzi della città di Parigi, è stato ovviamente difficile, per non dire un gran caos”.

Il nostro team ha trovato un cadavere questa mattina e i vigili del fuoco hanno confermato la morte di questa persona” rende noto un portavoce della società che gestisce l’Eurotunnel. Non è chiara la dinamica dell’incidente che ne ha causato il decesso, ma la maggior parte dei ferimenti sono da attribuirsi alle cadute  verificatesi durante il tentativo di saltare sulla ‘navetta’, una sorta di treno merci e passeggeri che collega Calais a Dover. Gli agenti hanno infatti spiegato che i migranti si erano raccolti dove i convogli transitano a velocità ridotta, tra i 30 e i 50 chilometri orari. Di notte i convogli hanno inoltre le carrozze scoperte ed è così più facile saltarvi su.

Il primo ministro britannico, David Cameron, ha annunciato che farà “tutto il possibile”, lavorando a stretto contatto con le autorità francesi per far fronte alla situazione che definisce “molto preoccupante” .  Il ministro dell’interno britannico, Theresa May, ha intanto annunciato lo stanziamento di altri 7 milioni di sterline (pari a 10 milioni di euro) per rafforzare le misure di sicurezza attorno all’imbocco del tunnel.

Gli scontri si sono protratti fino alle 6 del mattino, provocando ritardi e mobilitando circa 200 addetti dell’Eurotunnel, che si sono attivati per evitare che i migranti restassero feriti nel tentativo di attraversare la galleria. Tra giugno e luglio le autorità avrebbero fermato tra i 6 e gli 8 mila migranti che cercavano di raggiungere l’Inghilterra.