Orrore a Pilar, in Argentina. Ricardo Klein, 52 anni, e Miriam Ester Kowalzuk, 50 anni, sono stati uccisi, fatti a pezzi – ed alcune parti dei loro corpi è stata incenerita. A compiere l’insano gesto sarebbero stati due figliastri della coppia Leandro Acosta e Karen Klein di 25 e 22 anni. I due sono anche amanti e dicono di aver ucciso i patrigni per salvare i fratellini più piccoli da abusi. A quanto sembra Ricardo Klein avrebbe abusato del corpo del figliastro Leandro da quando il ragazzo aveva 11 anni. Per questo Leandro soffrirebbe di gravi problemi psicologici e lo avrebbe spinto a compiere per vendetta questi omicidi.

Come sono stati scoperti i due figliastri? tutto è partito da una denuncia di un fratello di una delle due vittime per la loro scomparsa. La polizia ha scoperto i due omicidi a seguito di un sopralluogo nell’abitazione della famiglia. All’interno dell’immobile avrebbero trovato alcune borse e lattine con dentro resti umani carbonizzati e, in un secchio abbandonato nel giardino parti di ossa e capelli. Secondo gli investigatori Leandro Acosta sarebbe arrivato a compiere atti di necrofilia sul corpo del patrigno dopo averlo ucciso.

Il fratellastro non avrebbe risposto alle domande degli inquirenti mentre Karen Klein avrebbe accusato l’amante di aver ucciso la coppia e di averla poi obbligata – avrebbe minacciato di uccidere anche lei – a ripulire il luogo del delitto. Dopo un sopralluogo nella casa, gli agenti hanno rinvenuto anche 8.000 dollari (e una pistola calibro 9mm). Un ritrovamento che ha fatto ad alcuni avanzare l’ipotesi che dietro gli omicidi ci siano cause economiche – oltre ai soldi potrebbe essere rappresentato dal valore della casa in costruzione – più che una vendetta. Vedremo gli sviluppi.