L’imprenditore friulano di 39 anni Andrea Comand, morto a luglio dopo aver lottato contro un tumore, ha voluto lasciare un importante eredità ai suoi dipendenti: la ditta di cui era il proprietario ed aveva avviato nel 2011.

Andrea Comand, di Mortegliano (Udine), era il titolare di una officina che nella giornata di oggi è stata riaperta dai suoi dipendenti, proprio come voluto da lui stesso. L’attività era chiusa da Ferragosto e i dipendenti – ora proprietari – hanno riaperto i battenti dopo aver acquisito le quote e l’intera proprietà dell’azienda che il loro ex capo ha donato loro.

“Come sempre ci ha spiazzati – scrivono i cinque in un messaggio sul quotidiano Messaggero Veneto – con i suoi gesti istintivi, diretti, concreti impegnativi ma fatti sempre con il cuore. Ci ha insegnato a camminare da soli perché non era una persona gelosa del suo sapere ma orgogliosa di far crescere le persone che aveva scelto alle sue dipendenze. Lui non lo sa ma ci ha fatto anche un’ altra sorpresa che è quella di essere stati ‘adottati’ dalla sua splendida famiglia che ringraziamo tantissimo”.