Un rapimento lungo 17 anni conclusosi per una assurda coincidenza. Una giovane sudafricana era stata rapita da neonata, infatti, appena tre giorni dopo la sua nascita mentre la madre dormiva.

Lo scorso gennaio alcuni studenti di una scuola superiore hanno notato una forte somiglianza tra questa ragazza e un’altra loro compagna più giovane. Quest’ultima lo ha raccontato ai genitori, i quali hanno invitato la giovane 17enne a casa propria.

Alla vista della ragazza è nato subito il dubbio, così i genitori che si erano visti rapire la figlia nel 1997, hanno chiamato la polizia.

E’ bastato un test del Dna per togliere ogni dubbio. I veri genitori hanno raccontato che ogni anno il compleanno di Zephany (questo il nome che le avevano dato) è stato sempre celebrato. La polizia ha fatto sapere che successivamente al test del Dna, una donna di 50 anni è stata arrestata, la stessa donna che avrebbe finto per 17 anni di essere la madre biologica della ragazza che oggi, il caso ha voluto ritornasse nella famiglia d’origine.