Morisini è riuscito ad unire il calcio

Quest’oggi si sono svolti i funerali di Morosini, il giovane centrocampista in forza al Livorno morto durante la partita contro il Pescara oggi è stata salutato da circa 15 mila persone, 600 in chiesa circa 4 mila all’esterno e dieci mila allo stadio davanti al maxi schermo.
Morosini amava il cantante Ligabue e durante la sacra cerimonia è stata suonata non è “tempo per noi” canzone molto amata dal centrocampista, la fidanzata con gli occhi lucidi cantava guardando fissa la bara e toccante è stata anche l’omelia del parroco che ha ricordato a tutti la forza di questo giovane ragazzo nonostante tutte le avversità che gli aveva riservato la vita.
Alla cerimonia era presente una rappresentanza di ogni club di serie A, B e Lega Pro, anche le alte cariche della FIGC presenti, il ct della nazionale azzurra Cesare Prandelli ha commentato tutte le sciarpe e i vessilli depositati accanto alla bara dichiarando che Morosini è riuscito nel miracolo di unire tutti i tifosi di tutte le squadre.