Una banda di ladri in azione all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova è stata sgominata dalle forze dell’ordine nell’ambito di un’operazione ribattezzata Santa Lucia. I capi di accusa nei confronti della banda, composta da 8 rom “camminanti” residenti a Noto in provincia di Siracusa, sono ricettazione e furto aggravato.

L’indagine è partita oltre un anno fa a seguito delle numerose denunce di furti sporte da medici, infermieri e genitori dei  piccoli degenti. I ladri approfittavano del ricovero dei loro stessi figli per agire indisturbati, sottraendo cellulari, tablet e altri effetti personali di valore al personale sanitario del Gaslini e ai parenti dei bambini ricoverati.

Ad alcuni medici sono state sottratte persino le fedi nuziali, tolte per poter operare più agevolmente. A una bambina pugliese è stato rubato l’iPad, con un valore non soltanto materiale. Il dispositivo infatti custodiva le foto scattate dalla piccola prima che la cecità le impedisse di fotografare il mondo con i suoi occhi. Un altro caso che coinvolge la banda riguarda il furto di un cellulare a un genitore che stava accudendo la figlia in coma. Gli investigatori hanno documentato in diverse occasioni la mancanza di scrupoli dei ladri, che entravano in azione anche mentre i medici visitavano i loro figli.

Secondo gli inquirenti la banda di ladri si sarebbe macchiata di almeno 20 furti. La polizia ha effettuato dei sopralluoghi nelle abitazioni dei rom sospettati dei furti, rinvenendo parte della refurtiva. A carico dei rom camminanti ci sono inoltre le testimonianze di medici e parenti dei pazienti, che hanno riferito della loro presenza in ospedale al momento della scomparsa degli effetti personali. Tra gli indagati c’è il padre di un bambino rom affetto da una grave patologia sin dalla nascita. Oltre agli 8 rom sono indagati anche due addetti alle pulizie di cittadinanza italiana, sospettati di aver messo a segno due furti. I due, residenti a Genova, lavorano per una ditta esterna a cui è stato affidato il servizio di pulizie del Gaslini e avrebbero agito autonomamente dall’altra banda.