Gabriel Garcia Marquez, lo scrittore noto a il tutto il mondo per il suo romanzo “Cent’anni di Solitudine” è stato ricoverato lo scorso 31 marzo presso la clinica ‘Salvador Zubiran’ di Citta’ del Messico. A confermarlo sono le autorità sanitarie messicane che in un comunicato hanno reso noto che il paziente, ricoverato a causa di un’infezione polmonare e alle vie urinarie, ha reagito bene alle cure e sará dimesso una volta completato il ciclo degli antibiotici

L’87enne premio Nobel per la letteratura sarebbe quindi stato sottoposto ad una cura di antibiotici, “come capita a tutti noi quando siamo malati” ha dichiarato il figlio, Gonzalo Garcia Bacha, “sta bene, ha una piccola infezione. Abbiamo preferito ricoverarlo vista la sua eta. Potrebbe essere dimesso martedì”.

Su twitter l’affetto dei lettori, come anche l’augurio del presidente messicano Enrique Pena Nieto: “Gli auguro un pronto recupero» e del colombiano, Juan Manuel Santos: “il nostro paese augura una pronta guarigione al più grande di tutti i tempi: Gabriel Garcia Marquez”.

photo credit: mrbill78636 via photopin cc