Di Laurea ad honorem ancora non si tratta, ma d’altra parte siamo solo al principio.

Gabriele Colangelo è infatti solo all’inizio della sua carriera, anche se ha già conquistato il mondo interno.

Eppure, come un designer affermato, l’altro giorno ha presenziato all’Università di Bologna per salire in cattedra e spiegare a tanti giovani ragazzi e ragazze La Trans-Genesi dei Tessuti.

Tema difficile e complesso? Per chi viene considerato un alchimista della materia, capace di usare sapientemente su di un unico modello pellicce e fili metallici insieme a stoffe e ricami, non si direbbe.

Che sia abituato a sorprendere e conquistare lo sa Gabriele Colangelo, che vanta già collaborazioni con stilisti del calibro di Versace e Cavalli.

Non una scommessa buttata al vento, quindi, quella di portarlo in cattedra. Ma una certezza.

Come una certezza sta divenendo anche il suo stile, che gioca con il color block e linee geometriche che vanno perdendosi in dettagli frivoli e femminili.

Così, dalle passerelle alle aule universitarie, il passo è stato breve e l’altro giorno ha potuto raccontare a tanti giovani designers come lui  ciò che sa fare meglio: manipolare le fibre per creare abiti da sogno.