Mentre Italia e India sono sul piede di guerra – diplomatico – per cercare una soluzione al caso dei due marò italiani, Latorre e Girone, l’India deve vedersela anche con gli Stati Uniti, contro cui sta tenendo banco un’accesa polemica. Tutto è cominciato quando la New England Brewing Company ha deciso di mettere in commercio una birra contenuta in lattine su cui è stata applicata l’immagine di un Gandhi in versione robot. La Gandhi Bot, questo il nome della birra, ha mandato su tutte le furie l’India, intenzionata seriamente a voler porre fine alla questione.

La Telangana Joint Action Committee (Jac) – un’organizzazione che si batte per far ottenere l’indipendenza alla regione Telangana – ha presentato una petizione al consolato degli Stati Uniti presente nella città di Hyderbad mentre una lettera sarebbe stata indirizzata al Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, affinché ponesse fine a quello che per loro rappresenterebbe un vero e proprio sacrilegio.

Come dichiarato dall’associazione, utilizzare l’immagine di Gandhi su lattine di birra significa compiere un atto di estrema mancanza di rispetto: il Mahatma si sarebbe sempre battuto contro la vendita di alcolici e avrebbe sempre esortato le persone a non consumarne.

Travolta dalle polemiche, la New England Brewing Company si è vista costretta a fare subito marcia indietro, chiedendo scusa per aver utilizzato, impropriamente, l’immagine e il nome di Gandhi. E a nulla sono servite le giustificazioni prima di chiedere scusa definitivamente: l’azienda avrebbe dichiarato che la birra era completamente vegetariana e che rappresentava dunque un aiuto ideale per autopurificarsi e per ricercare verità e amore. Sul profilo Twitter della New England Brewing Company è anche apparso il tweet di un utente che ha invece appoggiato la loro iniziativa commerciale. L’utente ha postato una frase di Gandhi: “Se non avessi il senso dell’umorismo mi sarei suicidato molto tempo fa“.

(photo credit: Twitter)