L’istinto materno ha avuto la meglio, per un salvataggio che ha dell’incredibile. Masha, una gatta di quartiere nella cittadina russa di Obinsk, ha infatti salvato un neonato abbandonato dal congelamento. Lasciato al suo destino in una scatola di cartone per strada, con temperature invernali che possono anche scendere sotto lo zero, per l’infante non vi sarebbero state molte possibilità si sopravvivenza. Se non fosse stato per la gatta che, scovato il bambino, ha deciso di scaldarlo coprendolo con il proprio corpo.

Degli strazianti miagolii hanno attirato l’attenzione dei residenti di quartiere, i quali già ben conoscono Masha perché ben amata e coccolata da tutto il circondario. Così Irina Lavrova, una sessantottenne solita ad accudire il micio, allertata dal comportamento insolito del felino ha scovato il bimbo abbandonato. Trasportato immediatamente in ospedale, fortunatamente si trova in buone condizioni di salute. E i medici confermano: senza le cure della gatta, non sarebbe mai sopravvissuto.

Fonte e immagini: RT via YouTube