Un gatto arrabbiato caccia di casa i proprietari, costringendoli a chiamare i soccorsi. Succede nella cittadina del Connecticut Stamford, negli Stati Uniti, dove un felino ha sfoderato artigli e zanne per tenere la sua famiglia lontana da casa.

Il tutto è accaduto la scorsa settimana quando, giunta la notte, la famiglia ha iniziato a prepararsi per il meritato riposo. Improvvisamente il gatto di casa, una femmina, ha perso però la pazienza, mordendo e graffiando il proprietario dell’abitazione. Gli abitanti, spaventati dal comportamento iracondo dell’animale, si sono così dovuti rifugiare in auto in un parcheggio, in attesa dei soccorsi del 911. Sembra che la gatta, da poco diventata mamma, abbia percepito qualche pericolo per il suo cucciolo e, così, ha messo in atto un naturale meccanismo di difesa pur di proteggerlo. Giunto il pronto intervento, i proprietari dell’abitazione sono potuti ritornare nell’appartamento, quando il quadrupede aveva ormai più che abbondantemente placato la sua ira.

Fonte: Metro