È agghiacciante quanto accaduto in Indonesia dove due giovani, di 20 e 23 anni, sono stati fustigati in piazza. Non hanno né rubato né ucciso qualcuno. Il motivo di questa pena esemplare è da addebitare al loro orientamento sessuale visto che sarebbero stati sorpresi, da alcuni vigilantes, mentre si trovavano insieme in una camera d’albergo. Un comportamento non consentito nella provincia di Aceh dove la legge islamica è rigidissima e non ammette rapporti omosessuali. I due, infatti, dopo essere stati arrestati, sono stati condannati alla fustigazione in piazza.

Non sono ammessi rapporti tra gay

I due gay, di fatto, sono stati costretti a recarsi in una piazza pubblica dove sono stati colpiti sulla schiena per 83 volte a testa da parte di cinque uomini. Una scena raccapricciante. A vederli c’erano persino un centinaio di persone.

Una palese violazione dei diritti umani che, in Indonesia, finisce per passare quasi inosservata. Come fosse normale. Diversi, infatti, sono gli arresti di omosessuali.

Arrestati 141 gay in un party a sfondo sessuale

Ad esempio, nel corso di un controllo all’interno di una palestra, alcuni mesi fa, sono stati eseguiti 141 arresti poiché, secondo gli agenti di polizia intervenuti, si sarebbe trattato di un party a sfondo sessuale alla presenza di alcuni gay.