Francesca Antonaci si candida in politica. Il suo vero nome probabilmente non dirà molto, mentre per la generazione cresciuta negli anni ottanta sarà più nota con il suo nome d’arte: Gegia. L’attrice, cantante e conduttrice televisiva ha deciso di scendere in campo nelle prossime elezioni comunali.

Gegia sarà presente nella lista “Noi con Salvini” di Gallipoli, piccolo comune in provincia di Lecce, a sostegno del candidato a sindaco Guglielmo De Santis. La starlette, celebre soprattutto durante gli anni ’80 grazie a una serie di film comici e soft-erotici e a una nota pubblicità della Lavazza al fianco di Nino Manfredi, ha così deciso di scendere nell’arena politica a fianco del leader della Lega Nord.

In un’intervista al quotidiano locale LecceSette, Francesca Antonaci in arte Gegia ha spiegato come mai ha preso questa decisione, parecchio lontana dalle sue esperienze di showgirl per cui era conosciuta negli anni ottanta.

Gegia ha dichiarato: “È una candidatura che ha il senso della testimonianza. Il territorio ha bisogno un aiuto. E ora sono pronta per entrare in politica. Se riuscirò ad avere un po’ di potere, porterò le telecamere, andrò a guardare a chi danno i soldi in Regione e potrò veramente divertirmi”.

Gegia ha inoltre precisato che il suo obiettivo non è quello di sostenere i poteri politici, quanto la gente comune. Nonostante abbia espresso il suo favore soprattutto nei confronti di Silvio Berlusconi e di Giorgia Meloni, e ora il suo appoggio alla lista di Matteo Salvini, l’attrice e cantante 56enne ha affermato: “Ma io vado con le persone. I partiti sono un casino e non mi chiamerò mai onorevole: resto Francesca Gegia o Bona Gegia”.

Per Gegia è quindi arrivato il momento di tornare alla ribalta, questa volta politica. In campo televisivo ci aveva già provato nel 2005, quando aveva partecipato al reality show di Rai 1 condotto da Carlo Conti Ritorno al presente. In quell’occasione vinse, ma il programma si rivelò un flop di pubblico e fu chiuso in anticipo. Adesso riuscirà a conquistare il voto delle urne?