Si chiamano Delilah e Caroline, le due bambine di appena un anno maltrattate e picchiate. Arrivate in un ospedale della Florida, sono state subito curate e salvate da un equipe di medici e infermieri che si è presa cura di loro. Le piccole, infatti, avevano diverse fratture ed erano fortemente denutrite. Nello specifico, Delilah aveva una frattura al cranio, ossa rotte, era sottopeso e non riusciva a stare nemmeno in piedi. I segni degli abusi e delle violenze erano evidenti sui loro corpicini.

In poco tempo Delilah e Caroline sono diventate le due mascotte dell’ospedale al punto che una delle infermiere si è innamorata di loro. Jess, questo il nome dell’infermiera protagonista di questa storia, lavorando in quell’ospedale e prendendosi cura di loro, ha prima visto la piccola Delilah, in terapia intensiva. Queste le sue parole ai media americani:

Avevo il cuore a pezzi. Lei era senza forza ma si aggrappava alle mie dita.

Poi la scoperta dell’altra gemella, di Caroline. E allora Jess è passata dalle parole ai fatti chiedendo aiuto a un centro per adozioni e decidendo di adottarle entrambe. Di dare loro un futuro migliore. E, dal canto suo, Jess ha realizzato il suo sogno: diventare mamma.