Brutta disavventura per una bambina di appena tre anni che sarebbe stata “dimenticata” in autogrill dai genitori, una coppia in viaggio con un gruppo di amici. Il fatto è accaduto alla stazione di servizio Turchino Ovest dell’autostrada A26, al confine tra le regioni Piemonte e Liguria. A dare l’allarme sarebbe stato un cliente dell’autogrill, che avrebbe notato la piccola seduta in lacrime sui gradini esterni dell’impianto. In seguito alla segnalazione è poi scattata la procedura della polizia: la bambina è stata accompagnata in caserma e presa in cura dagli agenti, che nel frattempo hanno tentato di capire cosa potesse essere accaduto.

Si è cercato di capire se la piccola fosse scomparsa oppure se fosse stata eventualmente abbandonata ma poco dopo è stato lo stesso padre a farsi vivo. A quanto pare la bambina sarebbe stata proprio “dimenticata” in autogrill – forse complice la confusione del viaggiare in gruppo – e il padre avrebbe allertato le forze dell’ordine nella speranza di ritrovare la piccola sana e salva.

La piccola è stata così affidata nuovamente ai suoi genitori. La coppia è stata segnalata alla procura di Genova ma visto come sarebbero potute evolvere diversamente le cose, la storia ha avuto senz’altro un lieto fine. E la bambina, oltre a star bene, avrebbe ricevuto in dono una bambola dalla polizia che si è occupata di lei.